"La serenità del clima, gli innumerevoli paesaggi piacevoli e l'abbondante fertilità che la natura non assistita offre, richiedono solo di essere arricchiti dall'industria degli uomini con villaggi, palazzi, cottage e altri edifici, per renderlo il più bel paese che può essere immaginato. "

- Capitano George Vancouver, 1792

Una breve storia dell'economia di Washington.

O Ne potrebbe iniziare la storia dell'economia di Washington con più di 10,000 anni di vivaci scambi e commerci tra le popolazioni indigene che abitavano queste terre molto prima che arrivassero i primi coloni europei.

Una delle ultime frontiere sconosciute negli Stati Uniti, la storia dei pionieri di Washington non decollò fino alla metà del 1800, quando il presidente Fillmore offrì concessioni di terra a qualsiasi maschio bianco di età superiore ai 21 anni. Non sembrava importare all '"altra Washington" che le tribù native vivevano già su questa terra. Ma le porte erano ora aperte all'espansione occidentale e avrebbero cambiato per sempre il volto di quello che allora era il territorio di Washington.

Quando la ferrovia transcontinentale arrivò circa 20-30 anni dopo, l'industrializzazione e la prosperità arrivarono a un ritmo vertiginoso. Mentre nel resto degli Stati Uniti ci sono voluti quasi 50 anni per abbracciare la rivoluzione industriale, la trasformazione nel territorio di Washington ha richiesto solo 20, portando un giornalista a scrivere: "Tre anni sembrano un secolo in questi giorni di vita veloce".

La nuova frontiera.

Essere in ritardo alla festa aveva i suoi vantaggi, ovviamente. Alcune città della costa orientale hanno lottato per accogliere le nuove idee portate dalla rivoluzione industriale come l'elettricità e le carrozze senza cavalli. Ma le città di Washington li hanno accolti con relativa facilità. Eventuali ostacoli alla pianificazione civica provenivano dalla difficile geografia, non dai progressi tecnologici dell'epoca.

Le fitte foreste e le ricche riserve di carbone utilizzate per alimentare la rivoluzione industriale hanno dato una spinta all'economia dello stato praticamente dall'oggi al domani. La corsa all'oro in Alaska ha aggiunto ulteriore carburante al fuoco economico mentre la febbre dell'oro si è riversata dallo Yukon nelle città sempre più affollate lungo la costa occidentale che rifornivano i minatori.

La rapida crescita non è arrivata senza un prezzo. Mentre i boscaioli e gli operai delle cartiere cercavano di tenere il passo con la domanda, la sicurezza sul posto di lavoro è diventata una questione accesa e, in risposta, i lavoratori hanno formato i primi sindacati per garantire ai lavoratori una giornata lavorativa di otto ore e un risarcimento per gli infortuni sul lavoro.

Nell'arco della vita di una persona, Washington era passata da un antico terreno di pesca e caccia dei nativi americani a rivoluzionari esperimenti politici e sociali e un periodo senza rivali di innovazione e invenzione, dalle possenti dighe che sfruttavano la pura potenza del fiume Columbia all'addomesticamento atomo per porre fine alla guerra mondiale.

A proposito di Washington

Uno spirito pionieristico unico.

È durante questo periodo che lo spirito pionieristico unico di Washington si è evoluto. I primi coloni non avevano altra scelta che badare a se stessi e imparare a vivere della terra. Le spedizioni di merci dalla costa orientale erano in balia di venti volubili e mari spietati, e impiegavano mesi per arrivare. Affrontare l'incertezza e il disagio della vita quotidiana non era da tutti. Ci sono voluti grinta e perseveranza per trasformare le avversità in opportunità e le opportunità in progresso.

La separazione di culture ed etnie che era comune in altre parti degli Stati Uniti non era comune nelle città di Washington. L'esistenza ruvida e instabile della vita in queste parti richiedeva che i coloni dipendessero gli uni dagli altri per sopravvivere. Il terreno comune è diventato il lavoro da fare ei tuoi vicini sono stati giudicati dalla loro etica del lavoro, non dalla loro etnia.

I bombardieri Boeing B-17 escono dalla catena di montaggio dello stabilimento di Seattle.Uomini, donne e bambini provenivano da tutti i ceti sociali in cerca di avventura e prosperità nello Stato di Washington. Nella piccola città carbonifera di Roslyn, una città di soli 700 residenti, 24 nazionalità erano rappresentate nella sua scuola di una sola stanza.

Come in altre parti del paese, le fortune di Washington aumentavano e diminuivano con l'economia della nazione. Durante la prima guerra mondiale, i cantieri navali dell'area hanno prodotto un quarto di tutte le navi costruite durante la guerra. Quando la Grande Depressione colpì, i residenti stavano in fila per i poveri e vivevano nelle baraccopoli. Il petrolio ha sostituito il carbone, chiudendo molte delle miniere. Il legname ha continuato a fornire una certa stabilità, ma ci è voluta una seconda guerra mondiale per riportare in vita la regione.

Durante la seconda guerra mondiale, migliaia di lavoratori si trasferirono a Washington per costruire bombardieri, carri armati e altre armi da guerra. Al suo apice, lo stabilimento Boeing di Seattle ha lanciato cinque bombardieri B-17 al giorno mentre tutti si sono lanciati per vincere la guerra.

Sulle Cascade Mountains, i boscaioli abbattevano giganteschi abeti secolari per macinare legname per aeroplani, navi e caserme. Nella parte orientale di Washington, i lavoratori hanno sviluppato il plutonio utilizzato per il Progetto Manhattan in completa segretezza, trasformando le sonnolente comunità agricole di Kennewick, Pasco e Richland - il Tri Cities - nei principali centri abitati durante la notte.

Washington del dopoguerra.

Dopo la fine della seconda guerra mondiale, l'economia di Washington è riuscita a passare dalla produzione in tempo di guerra al tempo di pace. Dove le economie dell'Idaho e dell'Oregon erano legate alla raccolta di risorse naturali - che non erano necessarie in quantità così grandi dopo la guerra - l'economia di Washington beneficiava dei contratti militari della Guerra Fredda per le nuove generazioni di aerei e navi e della crescente importanza di forze armate strategicamente posizionate basi.

La Boeing ha aperto la strada a questo proposito, tanto che un economista ha osservato: "Come la Boeing, anche la regione del Puget Sound".

Anche con Boeing come il più grande datore di lavoro della regione, lo Stato di Washington non ha fatto un salto di qualità sulla scena nazionale. Quando qualcuno menzionava Washington, la capitale della nazione, non lo stato, il più delle volte veniva in mente. Fu solo nel 1962 che gli urbanisti si assicurarono una fiera mondiale che il mondo iniziò a prenderne atto. Decine di paesi sono venuti a Seattle per esporre al Esposizione del secolo 21. La fiera non solo ha attirato un pubblico internazionale ma molta attenzione da parte dei media. L'iconico Space Needle della fiera è apparso su migliaia di giornali e sulle copertine di dozzine di riviste in tutto il mondo. Anche Elvis Presley si è fermato per fare un film, È successo all'Esposizione Universale.

Dal boom al fallimento.

Cartellone che dice Will, l'ultima persona che ha lasciato Seattle, per favore spegni le luciI giorni di gloria non sarebbero durati per sempre. Negli anni '1970, il governo degli Stati Uniti annullò il suo ambizioso progetto di jet commerciale supersonico e subito dopo seguirono i licenziamenti alla Boeing. Con un lavoro su cinque legato al gigante aerospaziale, l'economia ha fallito. Notoriamente, un residente burbero ha acquistato un cartellone vicino all'aeroporto internazionale che diceva: "L'ultimo che lascerà SEATTLE - spegnerà le luci".

È stata davvero una lezione difficile da imparare, appoggiandosi troppo pesantemente su un singolo motore economico. Negli anni successivi, lo stato è diventato più diligente nella sua ricerca per creare un'economia più diversificata, fondata su settori tecnologici emergenti. Grazie all'industria aerospaziale, Washington aveva una percentuale più alta di ingegneri e addetti alla tecnologia rispetto ad altri stati, che esploravano nuove idee e creavano nuove imprese. Ciò includeva audaci startup nel nascente settore della tecnologia dell'informazione e della comunicazione, pionieri come McCaw Cellular, Aldus, Microsoft e Cray.

Nella parte orientale di Washington, colture tradizionali come mele e ciliegie iniziarono a condividere la fertile terra con uva e luppolo. Le vendite di vino e birra realizzati con ingredienti premium di Washington hanno iniziato a decollare, così come le nuove imprese di produzione alimentare. L'energia elettrica a basso costo e l'acqua in abbondanza hanno anche dato vita a un nuovo tipo di azienda agricola nella parte orientale di Washington - la data farm - in comunità che una volta si affidavano esclusivamente all'agricoltura per la crescita economica.

Una nuova direzione.

In effetti, Washington continua a reinventarsi su più fronti come moderna economia creativa. Grazie agli sforzi per espandere la connettività a banda larga in tutto lo stato, le comunità rurali stanno iniziando a diventare paradisi per le startup basate sulla tecnologia, dai giochi e dalle app mobili ai big data. I nuclei urbani delle grandi città stanno vivendo una rinascita, attirando giovani lavoratori e famiglie che amano la comodità di vivere e lavorare in centri energetici.

Leggende del business locale come Amazon, Costco, Paccar, Nordstrom e Starbucks si stanno unendo ad altre società che vogliono sfruttare lo spirito pionieristico e la reputazione di Washington per idee sorprendenti, tra cui Facebook, SpaceX, Twitter, Google e Apple.

Di conseguenza, stanno arrivando online nuove entusiasmanti opportunità. Spazio commerciale, materiali compositi, dispositivi medici, intelligenza artificiale, realtà aumentata e virtuale e robotica stanno creando nuovi posti di lavoro e nuove industrie in tutto lo stato, costruiti con la stessa resilienza, perseveranza e spirito pionieristico che ha guadagnato a Washington la sua reputazione internazionale di innovazione e invenzione.

Una pandemia globale e un rallentamento economico nel 2020 hanno confermato ciò che i leader statali sapevano da sempre; che la diversificazione era la chiave per costruire la resilienza nell'economia di Washington. Anche se alcuni settori hanno subito flessioni, tra cui turismo e aerospaziale, i settori delle scienze della vita, dell'agricoltura e della tecnologia dello stato hanno continuato a crescere e maturare, creando un percorso per una rapida ripresa e una prosperità a lungo termine quando un vaccino trova la sua strada sul mercato. Mentre il mondo inizia a riprendersi da COVID-19, Washington è pronta a aprire la strada a una nuova era di prosperità e crescita economica.

 

 

 

Hai bisogno di assistenza?

I nostri esperti di business sono in attesa!